Post

1 Giugno 2017

Studenti in Assemblea per il 2 giugno

Emozionati, interessati, curiosi. "History telling" ha conquistato gli studenti del Liceo Copernico di Bologna. Oltre un centinaio di liceali ha, infatti, riempito i locali dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna per lo spettacolo “Dalla notte all’alba della democrazia", uno spettacolo teatrale che racconta L’Emilia-Romagna tra guerra, Resistenza e dopoguerra attraverso un racconto di storia, memoria, musica e parole, realizzato e messo in scena da Stefano Garuti, Francesco Grillenzoni e Giovanni Taurasi.

Gli studenti del Copernico hanno potuto rivivere i fatti storici che hanno segnato la nascita della nostra Repubblica di cui, domani, si celebra il 71° anniversario. Dalla dichiarazione di guerra da parte del Duce nel 1940 al Maresciallo Badoglio che annuncia l'armistizio dell'8 settembre 1943 alla proclamazione nel giugno del 1946 della Repubblica: attraverso le registrazioni delle voci originali protagonisti il pubblico ha ripercorso la fine della guerra e della dittatura fascista e la nascita della Repubblica. Il tutto "cucito" dalla voce narrante di Giovanni Taurasi e dalle musiche a tema di Stefano Garuti e Francesco Grillenzoni. "In questo modo l'Assemblea regionale ha voluto rendere omaggio a tutti coloro che hanno lottato e lottano per la nostra democrazia e la Repubblica democratica fondata sul lavoro. E allo stesso tempo trasmettere la coscienza della nostra storia ai nostri giovani", è il messaggio inviato da Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna, agli studenti.

Post

23 Agosto 2019

11 settembre di pace, Daoud Nassar racconta la sua storia

Può una fattoria coltivare la pace? Può un uomo che insegna a non odiare difendersi e superare le difficoltà? Può un uomo che vive nella terra più martoriata dai conflitti parlare di comprensione tra i popoli? Sembra utopia, ma la vita di Daoud Nassar dimostra che tutto questo è possibile: primo non sentirsi vittime, secondo non odiare i propri oppressori, terzo essere costruttore di pace.

22 Agosto 2019

Legambiente premia i vini bolognesi

I vini bolognesi conquistano la Festa di Legambiente. Nel corso della XXXI edizione di FestAmbiente, la tradizionale kermesse organizzata dalla più importante associazione ambientalista italiana, che si è svolto a Grosseto nel cuore dell'estate due aziende vinicole bolognesi hanno conquistato il podio iridato: si tratta della Tenuta Santa Cecilia di San Lazzaro di Savena che è stata premiata per il suo "pignoletto frizzante", e l'Azienda Tomisa sempre di San Lazzaro di Savena, premiata per il suo Barbera Emilia.