Post

3 Maggio 2017

I love Bolognina, ma si deve accelerare sul Tecnopolo

I love Bolognina, con gli occhi rivolti al futuro: la riqualificazione dell'ex area Bat, quella Manifattura Tabacchi che deve ospitare un Tecnopolo da tanti anni atteso in città.

Questa mattina Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna, in compagnia di Daniele Ara, Presidente del Quartiere Navile, e Claudio Mazzanti, consigliere comunale di Bologna, ha inaugurato la mostra "Bolognina in Regione", rassegna fotografica che attraverso le foto di Ivano Adversi, anche lui presente in Regione, racconta le trasformazioni della Bologna industriale e operaia. “L’Assemblea– spiega Saliera– ha accolto con favore la richiesta di esporre queste immagini per varie ragioni, di cui la principale riguarda il ritrovare in esse un periodo storico importante della città. Questa è Bologna, anzi la Bolognina nel momento in cui, negli anni ’50 e ’60 del ‘900, è iniziato il processo di industrializzazione, con le grandi trasformazioni sociali, il forte inurbamento. Ed è in questo percorso che leggiamo la storia del quartiere in quegli anni, con le grandi fabbriche, i laboratori negli scantinati, i caseggiati popolari, la casa del popolo, il centro sociale, la parrocchia e gli operai, con la giornata scandita tra il lavoro, la famiglia e la vita sociale della comunità. Poi incominciano i cambiamenti, le grandi aree industriali urbane piano piano vengono abbandonate. E oggi - sottolinea Saliera - ci troviamo con il problema di come utilizzare questi contenitori in stato di abbandono e degrado. La mostra, quindi, ha anche l’obiettivo di farci riflettere sul futuro degli spazi dell’ex Manifattura Tabacchi, divenuti di proprietà regionale alcuni anni fa, che hanno davanti diverse possibilità di riutilizzo, ma serve un’accelerata, perché, una volta assunta la decisione di quale sarà il loro uso, si proceda a realizzarlo”. Sulla stessa linea Adversi: “Cos’è rimasto? Dove sono le vecchie fabbriche che hanno fatto di Bologna, alla metà del secolo scorso, una delle città più industrializzate e avanzate d’Italia? Sono questi gli interrogativi – chiede l'autore – che mi hanno spinto a realizzare una prima mostra fotografica sull’industria bolognese negli anni ’70 e ’80 e poi questa sull’ex Manifattura Tabacchi, luogo abbandonato ma con una prospettiva di ristrutturazione, per coglierne l’aspetto più grafico dal punto di vista della fotografia, le linee, i chiaroscuri, in modo da evidenziare l’importante architettura, ma anche per seguire l’evoluzione della ristrutturazione del sito”. La mostra sarà visitabile nei locali dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna in viale Aldo Moro fino al 10 luglio pv tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19.

Post

20 Marzo 2019

Museo Ogr in Assemblea legislativa, la lettera di Afeva

“Grazie Presidente Saliera: Lei ci ha riavvicinati alle istituzioni repubblicane, e ha dato un esempio di come ci si dovrebbe comportare quando si riveste una importante carica pubblica”. A pochi giorni dall’avvio dei lavori per la realizzazione del Museo Ogr nei locali dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna e nel giorno in cui è iniziato il trasferimento dei reperti storici, la Cgil, l’Afeva (Associazione dei famigliari delle vittime dell’amianto) e l’Associazione Artecittà ringraziano la Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna per il ruolo svolto nella salvaguardia del materiale della storica officina bolognese.

20 Marzo 2019

La Val di Zena si racconta in un volume

Dalla balena fossile di Gorgognano al tritone testato, dalla Grotta della Spipola alla Torre dell’Erede, passando per il Castello di Zena e la Pieve di Gorgognano.