Post

30 Aprile 2017

Buon Primo Maggio

“Per la nostra Costituzione la dignità della persona è fondata non su ciò che la persona ha (cioè i beni, la proprietà) ma su ciò che fa (cioè il lavoro): e il lavoro è sempre stato accompagnato dalle parole emancipazione, dignità, salute, libertà.

Il lavoro è, prima ancora che fonte di reddito, dignità stessa della persona umana: per questo proviamo rabbia ogni volta che vediamo il livello di degrado sempre maggior in cui sono crollate ampie fasce del mondo del lavoro. E’ questo lo spirito del Primo Maggio, la Festa dei lavoratori. Formulo i migliori auguri per la festa di domani a tutte le lavoratrici e i lavoratori emiliano-romagnoli, ai diversi sindacati che, in tutte le città della nostra regione, daranno vita a iniziative e appuntamenti pubblici, affinché ancora una volta tutti noi ricordiamo che, come recita la nostra Costituzione, l’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”. Sono le parole che Simonetta Saliera rivolge alle cittadine e ai cittadini, alle lavoratrice e ai lavoratori e alle forze sociali dell’Emilia-Romagna in occasione del Primo Maggio che sarà festeggiato domani in tutta la regione.

Post

18 Marzo 2019

Il ricordo di Marco Biagi

“Ricordare la figura, il pensiero e l’opera di Marco Biagi è un dovere civile per tutte le Istituzioni. Il suo barbaro omicidio ferisce ancora tutta Bologna, la nostra regione e il Paese e interroga le nostre coscienze. Il dolore per la sua morte non trova pace perché è stata assassinata una persona e inferto un colpo ai valori della democrazia, della tolleranza e del rispetto che sono alla base del nostro vivere comune e della coesione della nostra città”.

16 Marzo 2019

Al via i lavori per il Museo Presidio Ogr in Assemblea legislativa

La storia dell'Officina Grandi Riparazioni trova casa nell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna. Procedono infatti speditamente i lavori per realizzare il nuovo spazio espositivo dedicato alla storia dell’OGR di Bologna (oggi Officina Manutenzione Corrente) che dal luglio scorso ha lasciato la storica sede di Via Casarini per trasferirsi in via del Lazzaretto.