Post

26 Aprile 2017

Intitolare la fondovalle Savena alla memoria di Arnanldo Naldi

"La proposta di intitolare la Fondovalle Savena a Arnaldo Naldi è una giusta, è una scelta che fa onore a tutta la comunità della Valle dell'Idice: Naldi ha rappresentato un esempio di amministratore pubblico che ha sempre amato, difeso e promosso questo territorio". Così Simonetta Saliera commenta la notizia apparsa oggi sulla cronaca di Bologna de "Il Resto del Carlino" secondo cui il Comune di Loiano ha proposto, all'unanimità delle forze politiche, di intitolare la Fondovalle alla memoria di Arnaldo Naldi, compianto sindaco comunista di Loiano e di Monghidoro e "papà" dell'importante infrastruttura che collega l'Appennino alla città.

"Negli anni '70-'80, Naldi, come sindaco, fu elemento trainante verso gli altri sindaci e la Provincia per la realizzazione della fondovalle Savena: la sognò e la volle costruire come scelta per migliorare la vita di chi vive in Appennino, rendendo così più accessibile il collegamento tra Monghidoro-Loiano e la città di Bologna. Si impegnò con passione e impegno per un'opera che, nel rispetto dell'ambiente, ha migliorato la vita quotidiana di chi vive nella parte più fragile del nostro territorio", spiega Saliera.

Post

23 Gennaio 2020

Apertura straordinaria per ArteFiera in Assemblea legislativa

Apertura straordinaria dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna per ArteFiera-ArtCity. 

20 Gennaio 2020

Giornata Memoria 2020: "Dopo la barbarie. Il difficile rientro"

Prima la persecuzione, poi la beffa. Prima l’annichilimento nel lager, poi il perdersi nei meandri di una burocrazia che non voleva minimamente affrontare il tema del post Shoah. Tra pratiche perse e finte rassicurazioni di rito. Tra faldoni alla ricerca del giusto ufficio a cui essere assegnati e un Paese che voleva dimenticare, archiviare per tornare al solito tran tran.