Post

15 Marzo 2017

In ricordo di Marco Biagi

"Quindici anni non cancellano lo sdegno e il dolore per il barbato assassinio di Marco Biagi. Il ricordo della figura, del pensiero e della sua opera devono sempre accompagnarci.

Il suo barbaro omicidio ferisce ancora la nostra città e interroga le nostre coscienze. Il dolore per la sua morte non trova pace perché è stata assassinata una persona ed inferto un colpo ai valori di democrazia, tolleranza e rispetto che sono alla base del nostro vivere comune. Ciò che avvenne 15 anni fa in via Valdonica ci ricorda sempre che mai come in questo difficile momento dell'intera Europa dobbiamo riscoprire i valori della dignità della persona umana, del rispetto della vita e dei diritti e della dignità del lavoro. Chi usa la violenza per impedire alle persone di esprimere e battersi per le proprie idee non è solo un feroce criminale, ma impoverisce la democrazia". Così Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale ricorda Marco Biagi, il giuslavorista assassinato 15 anni fa dalle Brigate Rosse a Bologna, e di cui, a partire dalla giornata odierna, sono iniziate le cerimonie commemorative organizzate, tra gli altri soggetti, dal Comune di Bologna, dalla Cisl e dal quotidiano "Il Resto del Carlino".

Post

26 Marzo 2019

Cordoglio per la scomparsa del sindaco di Loiano

"A nome mio personale e di tutta l'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna esprimo le più sentite condoglianze per la scomparsa di Patrizia Carpani, sindaco di Loiano. Amministratrice seria e innamorata della sua comunità, il Sindaco Carpani lascia un grande vuoto. Ai suoi cari, a quanti l'hanno conosciuta vanno le nostre più sentite condoglianze".

26 Marzo 2019

Condanna per il vandalismo ai danni della targa in ricordo delle vittime della Uno Bianca

"Si tratta di un grave sfregio a tutta la città di Bologna, un'offesa alle vittime e ai loro famigliari e a quanti credono nella democrazia e nella civile convivenza. Bologna non dimentica la barbarie e la violenza degli efferati omicidi della banda criminale della Uno Bianca. A Rosanna Zecchi, a tutti i famigliari delle vittime va tutta la nostra più sincera vicinanza, certi che i responsabile di questa viltà verranno individuati dalle autorità competenti e puniti".