Post

15 Marzo 2017

In ricordo di Marco Biagi

"Quindici anni non cancellano lo sdegno e il dolore per il barbato assassinio di Marco Biagi. Il ricordo della figura, del pensiero e della sua opera devono sempre accompagnarci.

Il suo barbaro omicidio ferisce ancora la nostra città e interroga le nostre coscienze. Il dolore per la sua morte non trova pace perché è stata assassinata una persona ed inferto un colpo ai valori di democrazia, tolleranza e rispetto che sono alla base del nostro vivere comune. Ciò che avvenne 15 anni fa in via Valdonica ci ricorda sempre che mai come in questo difficile momento dell'intera Europa dobbiamo riscoprire i valori della dignità della persona umana, del rispetto della vita e dei diritti e della dignità del lavoro. Chi usa la violenza per impedire alle persone di esprimere e battersi per le proprie idee non è solo un feroce criminale, ma impoverisce la democrazia". Così Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale ricorda Marco Biagi, il giuslavorista assassinato 15 anni fa dalle Brigate Rosse a Bologna, e di cui, a partire dalla giornata odierna, sono iniziate le cerimonie commemorative organizzate, tra gli altri soggetti, dal Comune di Bologna, dalla Cisl e dal quotidiano "Il Resto del Carlino".

Post

5 Marzo 2021

Dimissioni Zingaretti e crisi Pd

"Le motivazioni delle dimissioni di Nicola Zingaretti da Segretario del Pd e il dibattito che ne è seguito dimostrano come il Partito Democratico sia contorto su se stesso negli opportunismi individuali che nulla hanno a che fare con la storia della sinistra italiana: c'è una totale sordità nei confronti sia di chi ancora ripone fiducia e speranza di futuro nella politica, sia per quell'immensità di popolo che è sempre più povero dal punto di vista economico e con sempre meno opportunità culturali.

26 Febbraio 2021

Cordoglio per la scomparsa di Bruno Pizzica

"Bruno Pizzica è stato un uomo e un sindacalista di grande umanità e impegno: da sempre in prima fila nella difesa dei lavoratori, nella costruzione di soluzioni avanzate e rispettose della dignità della persona quando si parlava di anziani e di welfare. La sua morte mi riempie di dolore: a sua moglie, ai suoi cari, alle compagne e ai compagni della Cgil, a tutti coloro che hanno lottato insieme a lui dedicando una vita ai diritti dei lavoratori e alla costruzione di una società più giusta, vanno le mie più sentite condoglianze".