Post

9 Marzo 2017

Museo in Assemblea, tra geologia e archeologia

Un connubio tra archeologia e geologia attraverso i secoli. Un modo semplice e divertente per raccontare la storia della “terra” dell’Emilia-Romagna, intesa tanto come luogo fisico quanto come scorrere della vicenda umana attraverso i secoli. Dalle prime schegge di selce ai vari dell’età romana.

Dai primi segni della presenza umana in val Padana ai più moderni strumenti di lavoro degli archeologi. Dai fossili della preistoria alla terra, ricca e feconda, che da generazioni viene coltivata ed è la vera ricchezza dell’Emilia-Romagna. Questa mattina Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, ha inaugurato “Il governo del territorio”. Si tratta di tre teche museali realizzate in collaborazione tra la Giunta regionale, l’Assemblea legislativa regionale e Museo Archeologico di Bologna, e allocate nell’atrio di accesso dell’Assemblea legislativa in viale Aldo Moro, 50 che raccontano l’evoluzione sia archeologica, sia geologica della nostra regione. “E’ una grande opportunità per le scuole per conoscere il nostro territorio e tramandare conoscenze molto valide”, spiega la Presidente Saliera che ricorda come “la realizzazione de “Il governo del territorio” è una delle tappe della valorizzazione dell’Assemblea legislativa regionale che in questi primi due anni di legislatura abbiamo realizzato: mostre, convegni, lezioni per i giovani: in questi anni abbiamo lavorato sodo grazie all’impegno di tutto il personale dell’Assemblea e oggi abbiamo aggiunto un nuovo tassello a questo progetto per avvicinare realmente cittadini e Istituzioni”. “Il governo del territorio” può essere visitata liberamente negli orari di apertura dell’Assemblea Legislativa da lunedì a venerdì e a supporto della visita sono disponibili un servizio di audioguide cui si accede mediante smartphone attraverso il codice QR presente in ogni vetrina del museo e RERBUS, un volume autoprodotto dalla Regione che, attraverso l'enigmistica, incuriosisce il lettore ad approfondire la storia geologica e archeologica dell'Emilia-Romagna.

Post

22 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Don Luciano

“La scomparsa di Don Luciano, già parroco di Pianoro Vecchia e Livergnano, è motivo di dolore e di forte dispiacere. Ai suoi famigliari, alla Chiesa di Bologna e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato il suo impegno di sacerdote vanno le mie più sentite condoglianze. Ci conoscevamo bene, amava ed era un gran conoscitore di musica in particolare d'organo e aveva una innata curiosità di conoscere il mondo in profondità tanto da studiare diverse lingue come il russo proprio per capire a fondo le persone, la loro vita e le loro profondità. Le nostre zuppette alle 23 di sera erano farcite di musica, pittura antica e racconti di vite nei diversi mondi”.

12 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Sante Tura

"Scienziato di grande livello, medico di stimato valore. Con Sante Tura scompare uno dei bolognesi più illustri, capace di essere appassionato pioniere nel campo della ricerca".