Post

9 Febbraio 2017

Una firma per l'Europa

Per un'Unione europea che rilanci solidarietà e cooperazione, per un'Europa che sia prima di tutto cittadini e coesione democratica.

Quest'oggi Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna e componente del Comitato delle Regioni (la massima istituzione che riunisce le Regioni degli Stati aderenti alla Ue), ho firmato il "Libro d'onore della comunità (provincia) di Limburg" a celebrazione dei 25 anni del trattato di Maastricht. La cerimonia è avvenuta nel corso della riunione del Comitato delle Regioni in corso a Bruxelles durante il quale Saliera ha anche ribadito al propria posizione a favore dei Centri Europe. Saliera ancora a sostegno degli Europe Direct. Dopo la risoluzione del giugno scorso sostenuta insieme al collega Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Assia Weinmeister, infatti, Saliera interviene ancora a sostegno dei centri di informazione Europe direct, diversi dei quali attivi anche nella nostra regione, votando a favore di un emendamento di compromesso alla risoluzione sui 60 anni dei trattati di Roma si dice che l'UE deve garantire un approccio decentrato nella propria comunicazione, informando sulle sue politiche e i suoi processi in maniera accessibile e tale da fare emergere chiaramente la rilevanza delle decisioni prese a livello UE per le realtà locali dei diversi territori dell'UE; in questo contesto, il ruolo dei centri di informazione Europe Direct e di altri reti di informazione europei che coinvolgono regioni e entità locali è essenziale. "In questa fase di percezione distorta di quanto l'UE abbia contribuito al miglioramento della vita dei suoi cittadini, è molto importante sostenere l'azione degli sportelli di informazione della Commissione europea del nostro territorio e contribuire attivamente alla programmazione e alla diffusione delle loro attività", ha spiegato Saliera.

Post

22 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Don Luciano

“La scomparsa di Don Luciano, già parroco di Pianoro Vecchia e Livergnano, è motivo di dolore e di forte dispiacere. Ai suoi famigliari, alla Chiesa di Bologna e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato il suo impegno di sacerdote vanno le mie più sentite condoglianze. Ci conoscevamo bene, amava ed era un gran conoscitore di musica in particolare d'organo e aveva una innata curiosità di conoscere il mondo in profondità tanto da studiare diverse lingue come il russo proprio per capire a fondo le persone, la loro vita e le loro profondità. Le nostre zuppette alle 23 di sera erano farcite di musica, pittura antica e racconti di vite nei diversi mondi”.

12 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Sante Tura

"Scienziato di grande livello, medico di stimato valore. Con Sante Tura scompare uno dei bolognesi più illustri, capace di essere appassionato pioniere nel campo della ricerca".