Post

12 Gennaio 2017

Cordoglio per la morte di Mario Anderlini

“Bologna piange un grande uomo, un partigiano, un sincero democratico. Uno di coloro che hanno contribuito alla Liberazione del nostro Paese e alla sua ricostruzione su basi solide e democratiche, mettendo al centro i valori dell’antifascismo, del rispetto della persona umana e del lavoro come parte fondamentale della dignità degli uomini e delle donne. La morte di Mario Anderlini è motivo di dolore per tutti noi.

Al figlio Fausto, ai suoi famigliari, ai compagni di tante battaglie e a tutti quanti hanno avuto l’onore e il piacere di conoscerlo vanno le nostre più sentite condoglianze. Non dimenticheremo mai la passione, la dedizione ai valori della Repubblica e della Costituzione con cui ci ha insegnato a essere cittadini, con cui ha combattuto per liberare il proprio Paese e, nelle battaglie del dopoguerra, per il giusto lavoro, per i diritti della classe operaia, perché davanti allo Stato fossimo tutti cittadini e non sudditi”. Così Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna ricorda Mario Anderlini, comandante partigiano, scomparso oggi a Bologna. Lo scorso ottobre Anderlini aveva compiuto 100 anni.

Post

23 Gennaio 2020

Apertura straordinaria per ArteFiera in Assemblea legislativa

Apertura straordinaria dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna per ArteFiera-ArtCity. 

20 Gennaio 2020

Giornata Memoria 2020: "Dopo la barbarie. Il difficile rientro"

Prima la persecuzione, poi la beffa. Prima l’annichilimento nel lager, poi il perdersi nei meandri di una burocrazia che non voleva minimamente affrontare il tema del post Shoah. Tra pratiche perse e finte rassicurazioni di rito. Tra faldoni alla ricerca del giusto ufficio a cui essere assegnati e un Paese che voleva dimenticare, archiviare per tornare al solito tran tran.