Post

12 Gennaio 2017

Cordoglio per la morte di Mario Anderlini

“Bologna piange un grande uomo, un partigiano, un sincero democratico. Uno di coloro che hanno contribuito alla Liberazione del nostro Paese e alla sua ricostruzione su basi solide e democratiche, mettendo al centro i valori dell’antifascismo, del rispetto della persona umana e del lavoro come parte fondamentale della dignità degli uomini e delle donne. La morte di Mario Anderlini è motivo di dolore per tutti noi.

Al figlio Fausto, ai suoi famigliari, ai compagni di tante battaglie e a tutti quanti hanno avuto l’onore e il piacere di conoscerlo vanno le nostre più sentite condoglianze. Non dimenticheremo mai la passione, la dedizione ai valori della Repubblica e della Costituzione con cui ci ha insegnato a essere cittadini, con cui ha combattuto per liberare il proprio Paese e, nelle battaglie del dopoguerra, per il giusto lavoro, per i diritti della classe operaia, perché davanti allo Stato fossimo tutti cittadini e non sudditi”. Così Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna ricorda Mario Anderlini, comandante partigiano, scomparso oggi a Bologna. Lo scorso ottobre Anderlini aveva compiuto 100 anni.

Post

23 Agosto 2019

11 settembre di pace, Daoud Nassar racconta la sua storia

Può una fattoria coltivare la pace? Può un uomo che insegna a non odiare difendersi e superare le difficoltà? Può un uomo che vive nella terra più martoriata dai conflitti parlare di comprensione tra i popoli? Sembra utopia, ma la vita di Daoud Nassar dimostra che tutto questo è possibile: primo non sentirsi vittime, secondo non odiare i propri oppressori, terzo essere costruttore di pace.

22 Agosto 2019

Legambiente premia i vini bolognesi

I vini bolognesi conquistano la Festa di Legambiente. Nel corso della XXXI edizione di FestAmbiente, la tradizionale kermesse organizzata dalla più importante associazione ambientalista italiana, che si è svolto a Grosseto nel cuore dell'estate due aziende vinicole bolognesi hanno conquistato il podio iridato: si tratta della Tenuta Santa Cecilia di San Lazzaro di Savena che è stata premiata per il suo "pignoletto frizzante", e l'Azienda Tomisa sempre di San Lazzaro di Savena, premiata per il suo Barbera Emilia.