Post

6 Dicembre 2016

"Movimenti per la Pace arriva" a Monte San Pietro

“Movimenti per la Pace” di Luciano Nadalini arriva a Monte San Pietro.

Dopo l’esposizione nei locali dell’Assemblea legislativa regionale e il ricevimento del Premio per la Pace dell’Associazione Nassirya, la mostra realizzata dallo storico fotografo bolognese che ha immortalato 30 anni di pacifismo a Bologna, sarà esposta nel Comune di Monte San Pietro. Il taglio del nastro è previsto nei locali del Centro Ex Moduli, in via Calderino, alle ore 16,30 di sabato 10 dicembre, con la mostra che rimarrà esposta al pubblico fino al 16 dicembre pv. All’inaugurazione della mostra parteciperanno il sindaco di Monte San Pietro Stefano Rizzoli, l’Assessore comunale alla Pace Barbara Fabbri e Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, che ha fortemente voluto la mostra di Nadalini in Regione. “Per noi – spiega Saliera – è molto importante che dopo l’esposizione in Assemblea, le foto di Nadalini trovino l’interesse dei Comuni e dei cittadini del nostro territorio: la pace è un valore costituzionale e crediamo sia giusto impegnarsi in tal senso. Come Istituzioni dobbiamo impegnarci per costruire una società dove ognuno di noi riconosca agli altri quei diritti che vogliamo siano riconosciuti a noi”. L’allestimento è stato realizzato grazie al lavoro del Comune di Monte San Pietro e gode del patrocinio dell’Assemblea legislativa, dell’Anpi, dello Spi-Cgil, della Pro-Loco Monte San Pietro e dell’Associazione La Conserva. A partire dalla ore 16, prima del taglio del nastro, si terrà un laboratorio per la pace per bambini a cura di Alice Reina dell’Associazione Emisfero.

Post

22 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Don Luciano

“La scomparsa di Don Luciano, già parroco di Pianoro Vecchia e Livergnano, è motivo di dolore e di forte dispiacere. Ai suoi famigliari, alla Chiesa di Bologna e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato il suo impegno di sacerdote vanno le mie più sentite condoglianze. Ci conoscevamo bene, amava ed era un gran conoscitore di musica in particolare d'organo e aveva una innata curiosità di conoscere il mondo in profondità tanto da studiare diverse lingue come il russo proprio per capire a fondo le persone, la loro vita e le loro profondità. Le nostre zuppette alle 23 di sera erano farcite di musica, pittura antica e racconti di vite nei diversi mondi”.

12 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Sante Tura

"Scienziato di grande livello, medico di stimato valore. Con Sante Tura scompare uno dei bolognesi più illustri, capace di essere appassionato pioniere nel campo della ricerca".