Post

14 Ottobre 2016

Assemblea legislativa protagonista al Festival della Storia di Bologna

Assemblea legislativa regionale protagonista al Festival della Storia, il tradizionale appuntamento autunnale organizzato dall'Università di Bologna per celebrare la storia e che apre i battenti da domani nel capoluogo emiliano.

Il Parlamento di viale Aldo Moro sarà in prima linea per tre importanti eventi: il 21 ottobre, alle ore 18 nei locali dello Stabat Mater di via dell'Archiginassio a Bologna, Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale, consegnerà il Premio Le Goff a Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani e già ministro per i Beni culturali del Governo Dini nel 1995. Il sabato successivo, invece, sempre la Presidente Saliera, insieme al Rettore dell'Alma Mater Ubertini, consegneranno il Premio Novi Cives, nato all'interno della rassegna dell'Assemblea di formazione e di educazione civica Concittadini, a Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa, da anni impegnata sul tema dell'accoglienza dei cittadini migranti che sbarcano nell'isola siciliana. Terzo piatto forte della collaborazione tra Ateneo e Assemblea legislativa regionale sarà la mostra fotografica "Voto alle donne, 1946-2016: 70 anni da protagoniste", una carrellata storica che, partendo dal 70° anniversario del suffragio elettorale femminile, ripercorre oltre mezzo secolo di lotte delle donne per i diritti ed emancipazione. La mostra, realizzata dalla collaborazione tra Assemblea e Udi-Unione Donne Italiane lo scorso marzo, è stata già esposta in Assemblea e in numerosi Comuni. "Per l'Assemblea legislativa regionale è un onore essere impegnati insieme all'Università nel Festival della Storia, importante appuntamento frutto dell'impegno di Rolando Dondarini e di tanti docenti universitari, è importante essere impegnati a studiare il passato per capire il presente e - sottolinea Saliera - questo è tra i modi migliori per contribuire alla formazione civica dei cittadini, alla nascita di un senso civico e di comunità".

Post

22 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Don Luciano

“La scomparsa di Don Luciano, già parroco di Pianoro Vecchia e Livergnano, è motivo di dolore e di forte dispiacere. Ai suoi famigliari, alla Chiesa di Bologna e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato il suo impegno di sacerdote vanno le mie più sentite condoglianze. Ci conoscevamo bene, amava ed era un gran conoscitore di musica in particolare d'organo e aveva una innata curiosità di conoscere il mondo in profondità tanto da studiare diverse lingue come il russo proprio per capire a fondo le persone, la loro vita e le loro profondità. Le nostre zuppette alle 23 di sera erano farcite di musica, pittura antica e racconti di vite nei diversi mondi”.

12 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Sante Tura

"Scienziato di grande livello, medico di stimato valore. Con Sante Tura scompare uno dei bolognesi più illustri, capace di essere appassionato pioniere nel campo della ricerca".