Post

8 Ottobre 2016

"Tana Libera Tutti" conquista Modena

“Tana Libera Tutti” conquista il Comune di Modena.

Da lunedì prossimo 10 ottobre al 17 ottobre pv, la mostra fotografica dedicata al popolo Saharawi realizzata dalla fotografa Livia Tassinari in collaborazione con l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna sarà esposta nei locali della Galleria Europa del Comune di Modena. “Per l’Assemblea regionale – spiega Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna e coordinatrice dell’Intergruppo di Amicizia con il Popolo Saharawi del parlamento di viale Aldo Moro – è un onore che un nostro lavoro, realizzato insieme e grazie al contributo determinante di una giovane artista come Livia Tassinari, trovi spazio e interesse nei Comuni dell’Emilia-Romagna e venga esposta. Confermiamo l’impegno dell’Emilia-Romagna perché si trovi una soluzione alla ormai pluridecennale vicenda di un popolo come quello Saharawi che è un esempio di democrazia e di laicità”. ”Tana libera tutti” è un reportage fotografica dai campi profughi e dai territori liberati del Sahara occidentale realizzata durante la missione istituzionale dell’Intergruppo regionale durante lo scorso marzo in Saharawi a cui hanno partecipato la Presidente Saliera e il consigliere regionale Gabriele Delmonte.

Post

5 Marzo 2021

Dimissioni Zingaretti e crisi Pd

"Le motivazioni delle dimissioni di Nicola Zingaretti da Segretario del Pd e il dibattito che ne è seguito dimostrano come il Partito Democratico sia contorto su se stesso negli opportunismi individuali che nulla hanno a che fare con la storia della sinistra italiana: c'è una totale sordità nei confronti sia di chi ancora ripone fiducia e speranza di futuro nella politica, sia per quell'immensità di popolo che è sempre più povero dal punto di vista economico e con sempre meno opportunità culturali.

26 Febbraio 2021

Cordoglio per la scomparsa di Bruno Pizzica

"Bruno Pizzica è stato un uomo e un sindacalista di grande umanità e impegno: da sempre in prima fila nella difesa dei lavoratori, nella costruzione di soluzioni avanzate e rispettose della dignità della persona quando si parlava di anziani e di welfare. La sua morte mi riempie di dolore: a sua moglie, ai suoi cari, alle compagne e ai compagni della Cgil, a tutti coloro che hanno lottato insieme a lui dedicando una vita ai diritti dei lavoratori e alla costruzione di una società più giusta, vanno le mie più sentite condoglianze".