Post

4 Ottobre 2016

Società coesa e non schematica, da monsignor Zuppi parole che aprono il cuore alla speranza

"Le parole di monsignor Matteo Maria Zuppi aprono il cuore alla speranza e richiamano ogni cittadino, nei rispettivi ruoli, a contribuire a costruire una società che, rifiutando facili schematismi, sia coesa e basata sulla reciproca convivenza.

Questo anche per continuare ad affrontare una crisi economica e sociale che ancora morde la carne viva della nostra comunità e che può creare paure incontrollate. In molti, infatti, da tempo invitiamo a dare voce alla parte meno potente della società: invito che, da oggi, è ancora più forte grazie all'autorevole voce dell'Arcivescovo di Bologna a cui vanno anche i più sinceri complimenti per il pallio, "giogo dolce e tenero", di cui è stato insignito dal Pontefice". Così Simonetta Saliera in merito alle parole dell'Arcivescovo di Bologna, monsignor Matteo Maria Zuppi, nel corso dell'omelia pronunciata durante la funzione religiosa celebrata in occasione dell'odierna festa di San Petronio, Patrono di Bologna.

Post

23 Gennaio 2020

Apertura straordinaria per ArteFiera in Assemblea legislativa

Apertura straordinaria dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna per ArteFiera-ArtCity. 

20 Gennaio 2020

Giornata Memoria 2020: "Dopo la barbarie. Il difficile rientro"

Prima la persecuzione, poi la beffa. Prima l’annichilimento nel lager, poi il perdersi nei meandri di una burocrazia che non voleva minimamente affrontare il tema del post Shoah. Tra pratiche perse e finte rassicurazioni di rito. Tra faldoni alla ricerca del giusto ufficio a cui essere assegnati e un Paese che voleva dimenticare, archiviare per tornare al solito tran tran.