Post

1 Ottobre 2016

Ricordare l'eccidio di Marzabotto per vaccinarci dalla violenza

"La memoria e il ricordo fanno parte della nostra storia: rappresentano la garanzia per il futuro della nostra democrazia. L'eccidio di Marzabotto è una delle pagine tragiche della nostra storia: ricordare ciò che accadde a Monte Sole è vaccinarci dal ripetere gli errori che portarono a negare la libertà e la dignità della persona umana".

Così Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna, rivolge un saluto in occasione delle celebrazione che domani si terranno nel Comune dell'Appennino bolognese per ricordare l'eccidio nazifascista di Marzabotto, celebrazioni a cui l'Assemblea legislativa sarà rappresentata dal consigliere Igor Taruffi. Saliera ricorda anche come, "proprio per tenere sempre vivo il ricordo della tragedia di Marzabotto, dallo scorso 21 aprile 71° anniversario della Liberazione di Bologna, nei locali dell'Assemblea legislativa è esposto in modo permanente l'opera di Ilario Rossi dedicata appunto alla strage di Marzabotto: ci è stata donata dal figlio dell'artista e dal Comune di Monzuno e per l'Assemblea è stato un dovere morale oltre che un onore esporla al pubblico proprio per tenere viva la nostra storia, ricordare le vittime innocenti e spiegare ai giovani ciò che accadde e ciò che mai più deve accadere".

Post

18 Marzo 2019

Il ricordo di Marco Biagi

“Ricordare la figura, il pensiero e l’opera di Marco Biagi è un dovere civile per tutte le Istituzioni. Il suo barbaro omicidio ferisce ancora tutta Bologna, la nostra regione e il Paese e interroga le nostre coscienze. Il dolore per la sua morte non trova pace perché è stata assassinata una persona e inferto un colpo ai valori della democrazia, della tolleranza e del rispetto che sono alla base del nostro vivere comune e della coesione della nostra città”.

16 Marzo 2019

Al via i lavori per il Museo Presidio Ogr in Assemblea legislativa

La storia dell'Officina Grandi Riparazioni trova casa nell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna. Procedono infatti speditamente i lavori per realizzare il nuovo spazio espositivo dedicato alla storia dell’OGR di Bologna (oggi Officina Manutenzione Corrente) che dal luglio scorso ha lasciato la storica sede di Via Casarini per trasferirsi in via del Lazzaretto.