Post

13 Settembre 2016

Minuto di silenzio in Assemblea per le vittime del terremoto in Italia centrale

Minuto di silenzio in Assemblea legislativa regionale per ricordare le vittime del sisma del 24 agosto scorso in Centro Italia.

“Nella notte del 24 agosto scorso un grave terremoto ha colpito l’Italia centrale in Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo, cancellando interi paesi e frazioni, provocando ingenti danni e uccidendo 296 persone. Noi sappiamo, purtroppo, cosa vuol dire. Vogliamo – ha spiegato la Presidente dell’Assemblea legislativa regionale Simonetta Saliera – ricordare le vittime innocenti, testimoniare la vicinanza a chi ha perso i propri cari con un grande abbraccio solidale, a chi ha subito danni ai propri beni e ha perso tutto il lavoro di una vita. Vogliamo esprimere la nostra vicinanza a tutti coloro che, lavoratori della Protezione Civile, Vigili del Fuoco, donne e uomini delle forze dell’ordine e dell’esercito, cittadini e volontari, fin dalle prime ore dopo il sisma si sono prodigati per salvare vite umane, per aiutare i sopravvissuti, aiutare i sopravvissuti e dare loro assistenza e per ricomporre i corpi delle vittime. Un forte impegno che prosegue tuttora. perché la normalità della vita possa riprendere nelle comunità”.

Post

18 Settembre 2020

I 70 anni di sacerdozio di Don Lorenzo Lorenzoni

Parrocchia di Montecalvo in festa con il Cardinale Matteo Maria Zuppi, per i 70 anni di ordinamento sacerdotale di Don Lorenzo Lorenzoni, il parroco 94 enne che oltre 10 anni ha letteralmente ricostruito la parrocchia alle porte di Bologna e che proprio da sette decenni è in "servizio permanente", prete dalla mattina alla sera sempre in attività.

24 Agosto 2020

Referendum 20-21 settembre 2020: le ragioni del NO

"L'Idea di Pianoro" REFERENDUM DI SETTEMBRE. Abbiamo chiesto un giudizio a Simonetta Saliera, già sindaco di Pianoro e presidente dell'Assemblea regionale: "Torniamo alla Costituzione. Il valore di una Costituzione e la sua efficacia li si misura nell'arco dei decenni. Da troppi anni la nostra Costituzione (che fu il frutto dell'incontro tra le culture democratiche laiche, cattoliche e marxiste, all'indomani dell'immane tragedia della Seconda Guerra Mondiale) è sotto attacco, tenuta come un foglio sospeso sul bordo di un cestino.