Post

12 Settembre 2016

Solidarietà a Silvia Prodi

"La condizione del popolo Saharawi che vive nel Sahara occidentale deve poter essere conosciuta dal mondo e non è ammissibile che tre donne che rappresentano un associazione umanitaria che opera sul territorio siano respinte".

Così Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna, commenta ed esprime solidarietà a Silvia Prodi (consigliere regionale dell'Emilia Romagna eletta nelle liste del Pd e componente dell'Intergruppo di Amicizia con il Popolo Saharawi dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna) e alle rappresentanti di associazioni di volontariato a cui, ieri, è stato negato di raggiungere i territori del Popolo Saharawi. Nella giornata di ieri la Presidente Saliera e la consigliera Prodi sono state in contatto. Nello scorso marzo la Presidente Saliera, insieme al consigliere regionale della Lega Nord Gabriele Delmonte, si è recata con una missione istituzionale della Regione proprio nei territori Saharawi al fine di confermare la collaborazione, l'amicizia e il sostegno ai Saharawi.

Post

20 Marzo 2019

Museo Ogr in Assemblea legislativa, la lettera di Afeva

“Grazie Presidente Saliera: Lei ci ha riavvicinati alle istituzioni repubblicane, e ha dato un esempio di come ci si dovrebbe comportare quando si riveste una importante carica pubblica”. A pochi giorni dall’avvio dei lavori per la realizzazione del Museo Ogr nei locali dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna e nel giorno in cui è iniziato il trasferimento dei reperti storici, la Cgil, l’Afeva (Associazione dei famigliari delle vittime dell’amianto) e l’Associazione Artecittà ringraziano la Presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna per il ruolo svolto nella salvaguardia del materiale della storica officina bolognese.

20 Marzo 2019

La Val di Zena si racconta in un volume

Dalla balena fossile di Gorgognano al tritone testato, dalla Grotta della Spipola alla Torre dell’Erede, passando per il Castello di Zena e la Pieve di Gorgognano.