Post

12 Settembre 2016

Solidarietà a Silvia Prodi

"La condizione del popolo Saharawi che vive nel Sahara occidentale deve poter essere conosciuta dal mondo e non è ammissibile che tre donne che rappresentano un associazione umanitaria che opera sul territorio siano respinte".

Così Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna, commenta ed esprime solidarietà a Silvia Prodi (consigliere regionale dell'Emilia Romagna eletta nelle liste del Pd e componente dell'Intergruppo di Amicizia con il Popolo Saharawi dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna) e alle rappresentanti di associazioni di volontariato a cui, ieri, è stato negato di raggiungere i territori del Popolo Saharawi. Nella giornata di ieri la Presidente Saliera e la consigliera Prodi sono state in contatto. Nello scorso marzo la Presidente Saliera, insieme al consigliere regionale della Lega Nord Gabriele Delmonte, si è recata con una missione istituzionale della Regione proprio nei territori Saharawi al fine di confermare la collaborazione, l'amicizia e il sostegno ai Saharawi.

Post

17 Giugno 2019

In Assemblea legislativa abbiamo celebrato il 75° anniversario della Repubblica di Montefiorino

“Ringrazio sentitamente la presidente del Parlamento regionale, Simonetta Saliera, per aver creduto nella realizzazione della mostra e per averla ospitata nella sede dell’Assemblea legislativa: tenere viva la memoria storica sia uno dei compiti fondamentali delle Istituzioni”. Con queste parole il sindaco di Montefiorino, Maurizio Paladini, ha inaugurato questa mattina “1944-2019. La Repubblica di Montefiorino. Un Distretto Partigiano”, la mostra fotografica allestita nei locali dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna per celebrare il 75° anniversario della Repubblica di Montefiorino.

12 Giugno 2019

La Repubblica di Montefiorino 75 anni dopo

Tappa fondamentale per la riconquista della libertà, uno tra i primi esempi di democrazia nell’Italia che combatteva per liberarsi dall’oppressione nazifascista.