Post

24 Giugno 2016

Poste, lunedì lo sciopero per difendere servizi e posti di lavoro

"Come ho avuto modo di dire da molti anni anche in un rapporto epistolare con i vertici di Poste Italiane, confermo l’attenzione e l’impegno per preservare un servizio indispensabile come quello postale, i cui effetti pubblici devono essere al servizio dei cittadini senza diseguaglianze e con attenzione ai lavoratori e ai territori. Per questo è importante che si risolvano al più presto i problemi e i disservizi emersi nell’applicazione delle nuove modalità di distribuzione della corrispondenza: si sono avverate le preoccupazioni che sindaci e sindacati avevano anticipato al momento dell’annuncio dei nuovi piani di gestione della distribuzione della posta nei Comuni emiliano-romagnoli, soprattutto in quelli di montagna".

Così, Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna, in merito allo sciopero dei postini indetto dai sindacati per lunedì 27 giugno 2016. Saliera, nel confermare vicinanza e solidarietà alle ragioni dei lavoratori e del sindacato delle poste, ricorda di aver più volte chiesto ai soggetti competenti "di fare le valutazioni del caso in modo da risolvere le problematicità emerse, nell’interesse dei cittadini, delle imprese e del territorio. E ciò può avvenire solo in un rapporto collaborativo tra Poste Italiane, le Istituzioni e i sindacati".

Post

8 Febbraio 2021

I quadri di Roffi per Don Lorenzoni e i cipressi di Montecalvo

La "Trilogia dei cipressi" dell'artista Giampaolo Roffi celebra gli alberi di Montecalvo e il loro salvataggio, realizzato grazie alla collaborazione tra cittadini, parrocchia e associazioni del territorio.

6 Gennaio 2021

Ricordo delle vittime dell'incidente ferroviario di Crevalcore

“Il ricordo di quanto avvenne a Crevalcore il 7 gennaio di 16 anni fa è motivo di dolore per tutti: i 17 morti, i feriti, lo strazio dei loro cari e dell’intera nostra comunità. Ma non bisogna dimenticare come il paese seppe reagire e affrontare con dignità e forza gli effetti del terribile disastro ferroviario”.