Interventi

22 Febbraio 2011

Sette progetti: una città migliore

Sette progetti: una città migliore


22 febbraio 2011
– Il Resto del Carlino

 

Intervento di Simonetta Saliera

Vicepresidente della Regione Emilia-Romagna


Sette progetti per rendere la città più sicura e intervenire direttamente sulle fasce più fragili, a rischio della nostra comunità bolognese.

La Regione Emilia-Romagna crede nella collaborazione con gli enti locali e con il mondo del volontariato anche quando si tratta di lavorare per migliorare la sicurezza e la qualità della vita. Solo negli ultimi mesi, infatti, l’amministrazione regionale ha stanziato oltre 3 milioni di euro su questo tema e oltre 400.000 euro sono arrivati proprio su Bologna: 34.000 per progetti di educazione alla legalità nelle scuole, 132.000 per realizzare la nuova sede dei vigili al Quartiere Porto, dotandola di nuove e migliori tecnologie, 207.000 per rinnovare la collaborazione con Palazzo d’Accursio per rafforzare i sistemi di telesorveglianza in centro storico. Di questi ultimi giorni lo stanziamento degli ultimi 30.000 euro: in collaborazione con associazioni di volontariato già attive sul territorio comunale si interverrà in due delle zone più delicate della città. Piazza Verdi e il Lungoreno. Nel cuore della cittadella universitaria proseguirà l’attività di Scatenati, associazione che recupera e (dando così lavoro a persone in difficoltà) ripara biciclette vecchie per poi rivenderle agli universitari, offrendo un serio contrasto al mercato nero delle due ruote, spesso rubate. A fianco di questo “Piazza Verdi lavoro”, iniziativa per il reinserimento lavorativo organizzato dall’Associazione Piazza Verdi.
Stessa sinergia con il volontariato anche a Borgo Panigale per prevenire e contrastare fenomeni di prostituzione sul Lungoreno, e alla Bolognina dove, grazie all’attività del Quartiere e dell’Associazione Xenia, sorgerà un nuovo centro giovanile da gestire insieme ai ragazzi del posto. Alla base di questa e di altre iniziative c’è un filo conduttore molto chiaro: lavoriamo per difendere e aiutare chi è più fragile nella nostra comunità e contribuire a una società più sicura in cui nessuno si senta abbandonato. In questo la collaborazione con il mondo del volontariato è fondamentale e preziosa. E questo lo facciamo nonostante i pesanti tagli (346 milioni di euro nel 2011, 390 nel 2012) che il governo ha imposto agli enti locali.

Post

21 Ottobre 2019

Solidarietà ai rider bolognesi licenziati via sms

"Il lavoro non è solo salario, ma dignità della persona umana: la drammatica vicenda dei riders bolognesi licenziati offende i valori stessi della nostra Costituzione".

18 Ottobre 2019

Successo per l'inaugurazione della mostra della Consulta fra le antiche arti bolognesi

“E’ una mostra chiara e semplice che dovrebbe essere molto presente nelle Istituzioni perché è un corso di formazione per la politica di oggi: guardandola si imparano molte cose e soprattutto come proseguire nella valorizzazione della nostra storia”.