Interventi

11 Luglio 2010

Intervista a L'Informazione-Il Domani dell'11 luglio 2010

Saliera: al lavoro per realizzare un vero federalismo
"Manovra iniqua, pagano i cittadini"
 

Una manovra «micidiale che metterà in ginocchio i territori. E, di conseguenza, creerà problemi

cittadini. Viale Aldo Moro è lavoro per realizzare un patto di stabilità regionale. Questo il pensiero di Simonetta Saliera, vice presidente della Regione con delega al bilancio.

Saliera, come giudica manovra del Governo?

«La manovra è micidiale sia per la Regione, sia per cittadini, che per le imprese. Noi ci stiamo attivando per capire fino in fondo gli effetti e ricadute».

Che tipo di lavoro sta portando avanti?

«Stiamo facendo un lavoro di approfondimento con gli enti locali per far capire bene a cittadini e imprese gli effetti della manovra».

Resta poi il federalismo regionale che voi da tempo auspicate, in contrapposizione con quello dela Lega Nord.

«Proprio nell’ottica di un federalismo vero e responsabile, stiamo lavorando a norme regionali per realizza un patto di stabilità regionale che permetta di ridistribuire tra Regione ed enti locali quote del patto stesso per permettere investimenti, pagamenti alle imprese in tempi più rapidi in modo che

queste possano reinvestire risorse».

Se non ci saranno modifiche al documento del Governo teme ricadute pesanti per i cittadini?
«La manovra è iniqua e micidiale, ma non si può pensare che si congeli tutto: c’è u mondo di cittadini che ha chieste e bisogni, delle imprese che hanno bisogno lavoro. Noi stiamo pensando a loro, nonostante la manovra e un federalismo che non arriva mai».

Post

22 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Don Luciano

“La scomparsa di Don Luciano, già parroco di Pianoro Vecchia e Livergnano, è motivo di dolore e di forte dispiacere. Ai suoi famigliari, alla Chiesa di Bologna e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato il suo impegno di sacerdote vanno le mie più sentite condoglianze. Ci conoscevamo bene, amava ed era un gran conoscitore di musica in particolare d'organo e aveva una innata curiosità di conoscere il mondo in profondità tanto da studiare diverse lingue come il russo proprio per capire a fondo le persone, la loro vita e le loro profondità. Le nostre zuppette alle 23 di sera erano farcite di musica, pittura antica e racconti di vite nei diversi mondi”.

12 Ottobre 2021

Cordoglio per la scomparsa di Sante Tura

"Scienziato di grande livello, medico di stimato valore. Con Sante Tura scompare uno dei bolognesi più illustri, capace di essere appassionato pioniere nel campo della ricerca".