Interventi

10 Aprile 2013

Uniti si vive meglio

Uniti si vive meglio

 

10 aprile 2014 – Il Resto del Carlino

Intervento di Simonetta Saliera

Vicepresidente della Regione Emilia-Romagna

 

Il sindaco di Granaglione Giuseppe Nanni sa bene che il comune che amministra è tenuto, da una legge Statate (e non regionale!) ad associare le funzioini o in Unione o in convenzione a partire dal primo gennaio 2014.

Ben sapendo quanto, soprattutto per i Comuni di montagna, questo sia impegnativo la Regione ha, con una propria legge e con proprie risorse, deciso di accompagnare e sostenre chi sceglie la via dell’Unione visto che è quella che, riducendo i costi di gestione, permette di liberare risorse per i servizi alla persona, il sostegno alle imprese e la cura del territorio. Insomma, in un periodo di grave crisi per le famiglie e le imprese aiuta a rafforzare le nostre comunità. Nel caso della Valle del Reno, dopo un confronto sul territorio durato due anni, 10 Comuni su 13 hanno indicato alla Regione la volontà di mantenere i confini dell’attuale distretto sanitario che, come si vede, ha dimostrato di ben funzionare. Il 1 gennaio 2014 non ci sarà più la Comunità Montana e, quindi, Granaglione e Porretta potranno liberamente decidere in totale autonomia come adempiere agli obblighi previsti dalla legge statale (associzione di funzioni) e se aderire o meno all’Unione a cui stanno lavorando gli altri Comuni.

Post

21 Ottobre 2019

Solidarietà ai rider bolognesi licenziati via sms

"Il lavoro non è solo salario, ma dignità della persona umana: la drammatica vicenda dei riders bolognesi licenziati offende i valori stessi della nostra Costituzione".

18 Ottobre 2019

Successo per l'inaugurazione della mostra della Consulta fra le antiche arti bolognesi

“E’ una mostra chiara e semplice che dovrebbe essere molto presente nelle Istituzioni perché è un corso di formazione per la politica di oggi: guardandola si imparano molte cose e soprattutto come proseguire nella valorizzazione della nostra storia”.