Interventi

10 Aprile 2013

Uniti si vive meglio

Uniti si vive meglio

 

10 aprile 2014 – Il Resto del Carlino

Intervento di Simonetta Saliera

Vicepresidente della Regione Emilia-Romagna

 

Il sindaco di Granaglione Giuseppe Nanni sa bene che il comune che amministra è tenuto, da una legge Statate (e non regionale!) ad associare le funzioini o in Unione o in convenzione a partire dal primo gennaio 2014.

Ben sapendo quanto, soprattutto per i Comuni di montagna, questo sia impegnativo la Regione ha, con una propria legge e con proprie risorse, deciso di accompagnare e sostenre chi sceglie la via dell’Unione visto che è quella che, riducendo i costi di gestione, permette di liberare risorse per i servizi alla persona, il sostegno alle imprese e la cura del territorio. Insomma, in un periodo di grave crisi per le famiglie e le imprese aiuta a rafforzare le nostre comunità. Nel caso della Valle del Reno, dopo un confronto sul territorio durato due anni, 10 Comuni su 13 hanno indicato alla Regione la volontà di mantenere i confini dell’attuale distretto sanitario che, come si vede, ha dimostrato di ben funzionare. Il 1 gennaio 2014 non ci sarà più la Comunità Montana e, quindi, Granaglione e Porretta potranno liberamente decidere in totale autonomia come adempiere agli obblighi previsti dalla legge statale (associzione di funzioni) e se aderire o meno all’Unione a cui stanno lavorando gli altri Comuni.

Post

18 Settembre 2020

I 70 anni di sacerdozio di Don Lorenzo Lorenzoni

Parrocchia di Montecalvo in festa con il Cardinale Matteo Maria Zuppi, per i 70 anni di ordinamento sacerdotale di Don Lorenzo Lorenzoni, il parroco 94 enne che oltre 10 anni ha letteralmente ricostruito la parrocchia alle porte di Bologna e che proprio da sette decenni è in "servizio permanente", prete dalla mattina alla sera sempre in attività.

24 Agosto 2020

Referendum 20-21 settembre 2020: le ragioni del NO

"L'Idea di Pianoro" REFERENDUM DI SETTEMBRE. Abbiamo chiesto un giudizio a Simonetta Saliera, già sindaco di Pianoro e presidente dell'Assemblea regionale: "Torniamo alla Costituzione. Il valore di una Costituzione e la sua efficacia li si misura nell'arco dei decenni. Da troppi anni la nostra Costituzione (che fu il frutto dell'incontro tra le culture democratiche laiche, cattoliche e marxiste, all'indomani dell'immane tragedia della Seconda Guerra Mondiale) è sotto attacco, tenuta come un foglio sospeso sul bordo di un cestino.