Interventi

16 Giugno 2012

Terremo lontano i clan dalla ricostruzione post-sisma

Terremo lontano i clan dalla ricostruzione post-sisma

16 giugno 2012 – Corriere di Bologna

Intervento di Simonetta Saliera

Vicepresidente della Regione Emilia-Romagna

L’Emilia-Romagna è terra nemica della mafia. E oggi abbiamo un’occasione storica per confermare la sua diversità, per confermare come le istituzioni e la società civile siano solide e sappiano fare il proprio dovere. Un’occasione che nasce purtroppo da una tragedia come quella del terremoto.

È sufficiente leggere la Relazione realizzata da Enzo Ciconte insieme alla Regione Emilia-Romagna, per avere conferma di come  i nomi dei paesi citati sono spesso gli stessi nomi di paesi oggi colpiti gravemente dal sisma dello scorso maggio. Il Presidente della Regione Vasco Errani ha già annunciato, nei primi giorni dopo il terremoto,  che in questo momento di particolare vulnerabilità di un’area importante anche sotto il profilo economico e che andrà incontro ad una fase lunga e complessa di ricostruzione, i rischi di una infiltrazione mafiosa sono forti più che mai. Siamo pronti a dare il nostro contributo, insieme alle altre istituzioni statali e ai Comuni colpiti, affinché questo momento difficile della nostra comunità regionale non si riveli in futuro un’occasione per i clan mafiosi. Non partiamo da zero: grazie alle leggi approvate l’anno scorso dalla Regione sono stati sottoscritti protocolli per le imprese e finanziati e in corso di svolgimento 38 progetti per la diffusione della cultura della legalità attraverso la collaborazione con la magistratura, le forze dell’ordine, la scuola, le università, la società civile, l’associazionismo e il volontariato, le istituzioni.
Mai come ora, nel quadro post terremoto, servono sguardo lucido ed attento, fine capacità d’ascolto, continua informazione ed aiuto alla volontà di denuncia, a volte traballante di chi è oggetto di proposte mafiose, copertura del territorio con tutti i mezzi a disposizione, ed un aiuto da parte della Dia e della Procura per la formazione specifica della polizia municipale, per amministratori e strutture tecniche addette alle gare d’appalto per il risanamento e la ricostruzione per quei territori già così devastati. È il momento per dimostrare che i nostri “anticorpi” non sono solo uno slogan buono per un comunicato stampa, ma una realtà.

Post

21 Ottobre 2019

Solidarietà ai rider bolognesi licenziati via sms

"Il lavoro non è solo salario, ma dignità della persona umana: la drammatica vicenda dei riders bolognesi licenziati offende i valori stessi della nostra Costituzione".

18 Ottobre 2019

Successo per l'inaugurazione della mostra della Consulta fra le antiche arti bolognesi

“E’ una mostra chiara e semplice che dovrebbe essere molto presente nelle Istituzioni perché è un corso di formazione per la politica di oggi: guardandola si imparano molte cose e soprattutto come proseguire nella valorizzazione della nostra storia”.