Interventi

22 Febbraio 2012

Legalità, l’impegno della Regione

Legalità, l’impegno della Regione

22 febbraio 2012 – Il Carlino

Intervento di Simonetta Saliera
Vicepresidente della Regione Emilia-Romagna

Prevenzione del bullismo giovanile, contrasto alle infiltrazioni mafiose, prevenzione della dipendenza dal gioco d’azzardo, potenziamento delle risorse per la Polizia Municipale e recupero di zone “calde” della città come il Lungoreno e Piazza Verdi.

Dieci progetti per un investimento pari a quasi mezzo milione di euro per rendere la città più sicura e intervenire direttamente sulle fasce più fragili della nostra comunità. La Regione Emilia-Romagna crede nella collaborazione con gli enti locali e con il mondo del volontariato anche quando si tratta di lavorare per migliorare la sicurezza e la qualità della vita. Un metodo di lavoro che ha portato, nell’ultimo biennio, la Regione a investire quasi 500.000 euro in iniziative che hanno come sfondo Bologna e che nascono dalla sinergia con il Comune, i Quartieri e la società civile. Fiori all’occhiello di quella collaborazione saranno la riqualificazione di Parco Spadolini al San Donato (costo 30.000 euro), con annessi interventi per prevenire e intervenire sul delicato fronte del bullismo, ormai vera piaga sociale; gli interventi di prevenzione dell’infiltrazione della criminalità organizzata nel settore del commercio e un progetto per l’analisi e la prevenzione della dipendenza dal gioco d’azzardo, un fenomeno che sta mettendo sul lastrico molte persone al pari dell’alcolismo o della dipendenza da sostanze stupefacenti. Si tratta di progetti che vanno a confermare l’impegno della Regione sulla nostra città.
L’anno scorso, infatti, l’amministrazione regionale ha stanziato oltre 400.000 euro (su 3 milioni a livello regionale) per migliorare la sicurezza e la coesione sociale a Bologna: 34.000 per progetti di educazione alla legalità nelle scuole, 132.000 per realizzare la nuova sede dei vigili al Quartiere Porto, dotandola di nuove e migliori tecnologie, 207.000 per rinnovare la collaborazione con Palazzo d’Accursio per rafforzare i sistemi di telesorveglianza in centro storico. Di questi ultimi giorni lo stanziamento degli ultimi 30.000 euro: in collaborazione con associazioni di volontariato già attive sul territorio comunale si interverrà in due delle zone più delicate della città. Piazza Verdi, il Lungoreno e la Bolognina. Alla base di tutte le iniziative c’è un filo conduttore molto chiaro: lavoriamo per difendere e aiutare chi è più fragile nella nostra comunità e contribuire a una società più sicura in cui nessuno si senta abbandonato. In questo la collaborazione con il mondo del volontariato è fondamentale e preziosa.

 

Post

6 Agosto 2019

Cordoglio per i morti sul lavoro a Borgo Panigale

"Non si può morire di lavoro. Esprimo le più sentite condoglianze e la più forte vicinanza alle famiglie dei due operai rimasti vittime dell'incidente sul lavoro di Borgo Panigale. Purtroppo dobbiamo registrare un sempre maggior numero di caduti sul lavoro, piaga della nostra società che va contrastata con forza e determinazione".

4 Agosto 2019

L'Assemblea legislativa "salva" i palstici di Kenzo Tange

I "plastici di Tange" trovano casa in Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna. Viale Aldo Moro "salva" così la storia di Bologna.